Tuesday, December 06, 2005

Fioretti.

Il prete alla messa solenne (latina) di Domenica suggeriva che per vivere meglio l'Avvento si facesse un piccolo fioretto. Wow, molto spirituale. Poi si e' lanciato negli esempi:se desiderate un'altra tazza di te', fate una piccola rinuncia, non bevetela. Wow, molto spirituale.

Poi, accortosi che probabilmente non era poi quel gran suggerimento, ha aggiunto un "oppure": oppure, se desiderate vedere un evento sportivo....non guardatelo. O, se questo e' troppo faticoso, almeno guardatene solo la seconda meta'.

3 comments:

hylux said...

Che senso abbia un gesto di self-denial, quando non va a vantaggio di qualcun altro o quando non implica un atto di riflessione, devo ancora capirlo... :|
Ora vado a bere la seconda metà della mia tazza di the, la prima la lascio dov'è. Chissà, magari con una cannuccia... :)

raraavis said...

...Eh, già, perchè guardare solo il primo tempo e rinunciare al secondo sarebbe troppo faticoso...

Lasciamo stare quello che penso dei fioretti. Anzi no. Dico solo che la miglior definizione che mi venga in mente di questa parola è "anestetico della coscienza". E qui mi fermo.

biro said...

il concetto di fioretto è del tutto estraneo alla mia mentalità. lo voglio fare, lo faccio. nella mia ottica che vede il mondo ruotare intorno al fondamentale concetto dell'individuo, nella mia ottica in cui la dottrina socialista ha un'importanza notevole, continuo a credere che si debba vivere di conquiste. e una rinuncia molto raramente può esserlo.