Monday, November 07, 2005

Consigli per gli ascolti 11.

Kate Bush, Aerial.

Avevo parlato del singolo, e oggi (sempre grazie a Lo'!) finalmente ho ascoltato il plurimo. (Dopo un lunedi' in uni questi giochi sono ammessi e consigliati).

Non esprimo commenti sulla qualita' della registrazione causa gli scarsi strumenti d'ascolto a mia disposizione (le AKG se le sono riprese!), ma mi pare registrato bene. Per quanto riguarda le canzoni...

Beh, a parte il singolo (che rimane singolo, un po' isoltato) il resto dell'album e' davvero interessante.

Si dice che uno con una bella voce possa cantare l'elenco telefonico di Biella e farlo sembrare musica. Lei ci prova con le prime 100 (o giu' di li') cifre di Pi. Pi greco. (pai, come dicono qui). Con il coro we love, love these numbers, they run in great big circles, in a circle of infinity, davvero una canzone slendida.

Bertie e' in stile "rinascimentale", particolare, ma non particolarmente ben riuscita IMHO. (a parte il testo!)

Mrs. Bartolozzi e' la canzone che ho ascoltato di piu'. Al primo ascolto fa pensare a un collasso: va bene cantare pigreco, e' pur sempre trascendentale. Ma un lavatrice....poi invece ascoltando bene il testo diventa sensata e sensuale. Forse la piu' bella su quest'album.

How to be invisible spacca. Niente di particolarmente tirato, ma emerge dal resto dell'album, un po' piu' simile ai passati successi. La piu' rock. Non che sia un bene, ma fa piacere.

Quella su Giovanna D'Arco non mi e' piaciuta particolarmente, mentre A Coral Room, dove la madre muore e' tristissima. Patetica nel senso che muove. E qui si chiude il CD1.

Il CD2 si apre con un cretino che blatera idiozie a mamma e papi. Spero non sia suo figlio. Non mi piacciono gli uccelli. E' un disco pieno di trilli eccetera, li ho odiati dal primo all'ultimo. Ma il resto....spettacolo: jazz, suoni avvolgenti, cambi di tempo, eccetera. Va sentito tutto di fila. Highlighto (sorry) Something In Between che anche ha il chorus armonicamente piu' bello dell'album.

E poi Nocturn che porta l'album verso il finale, notevole per il basso un po' 80's. Non mi va giu' invece l'inutile title track, non so se per le risa o per gli uccelli. O per entrambi.

Concludendo questa serie di sparse annotazioni: 4/5 di voto (lol!!!!!!!) spettacolare per alcune cose, un po' scialbo in altre, ma vale la pena di sentirlo. Nelle cose spettacolari ci sono (e l'ho lasciato in fondo apposta, in posizione forte) i testi. I testi. I testi fanno la differenza (al limite dell'arty, ma senza oltrepassarlo, IMHO).
Post a Comment