Thursday, July 14, 2005

Volete suicidarvi?

Segnalo quest'ottimo blog sul tema.

Un signore prima vi ha scritto, e poi si e' buttato davvero nell'Adda. R.I.P.

1 comment:

Cri said...

Agghiacciante...

Leggete il blog. A me ha fatto un gran bene. Mi ha fatto riflettere...

Stamattina ero troppo felice, così, per cose mie... Non facevo che pensare che la vita è proprio una occasione straordinaria...

Poi mi sono ricordata che una settimana fa io stessa non riuscivo a vederla così, per gli attentati a Londra.

Leggendo il blog ho ripensato la stessa cosa.

E' il primo punto in comune tra due eventi così distanti.

Una seconda cosa accomuna un attentato in una metropoli ed un suicidio in un paese di provincia: l'ipocrisia.

Oggi i due minuti di silenzio alle 13,00 li ha rispettati solo La7. Le altre reti hanno ricordato l'appuntamento e se ne sono fregate... Forse l'hanno fatto alle 12,00 ora locale, non so... Ma potevano farlo due volte, avrebbero solo evitato quei servizi "strappalacrime" preparati nei cassetti delle redazioni per le grandi occasioni...

E questa stessa ipocrisia si ritrova in quelli che non possono fare a meno di usare una tastiera giusto perchè ogni computer ne è dotato, per scaricare le loro frustrazioni sul blog di uno che neppure conoscono, ma che nella loro testa è già etichettato come il cretino di turno che vuole suicidarsi...Si nascondono dietro ai loro nicks, scrivendo cose che non direbbero faccia a faccia a nessuno.

Terzo aspetto che unisce un attentato in una grande metropoli e un suicidio in un paese di provincia: l'impotenza di chi sta a guardare e non vuole o proprio non può fare nulla.

Perchè il libero arbitrio è davvero un'arma a doppio taglio. Può rendere liberi o schiavi a seconda dell'uso...

In fondo ipocrisia ed impotenza vanno di pari passo... Perchè un ipocrita dice e non agisce... Uno spettatore che guarda e si immedesima in un film, che è la sua vita, ma sembra non riguardarlo.

Beh, troppe volte, pensandoci, anch'io sono inclusa nella categoria. Averlo riconosciuto fa un gran bene. E' il punto migliore per iniziare a cambiare.

Scusate la prolissità.